L'Anatomia Sottile dell'Aura Soma
img L'Aura

L'aura si può definire come un campo colorato a forma ovoidale più o meno esteso che racchiude i corpi sottili e che circonda il corpo fisico. I colori più vicini al corpo fisico generalmente si presentano più intensi, e gradualmente, nella misura in cui si allontanano dal corpo fisico, diventano più impercettibili fino a dissolversi. La luminosità del colore dipende dal livello di coscienza in cui si trova l'essere. Nell'aura troviamo l'energia relazionata alla salute dell'individuo, da questa si può vedere lo stato di salute fisica, mentale e spirituale. L'aura generalmente muta i suoi colori, ciò dipende da come la coscienza si espande o si chiude. Nella visione dell'Aura Soma, l'aura è formata da tre componenti: Il campo elettromagnetico, il corpo eterico e il corpo astrale.

Il Campo Elettromagnetico

Questo corpo circonda molto da vicino al corpo fisico ed è molto sensibile e variabile. Estremamente influenzabile dal corpo fisico in quanto dista da questo soltanto quattro o cinque centimetri, è la parte più densa dell'aura. Qualsiasi emozione o stato dell'essere si ripercuote immediatamente sul campo elettromagnetico. Come primo corpo è connesso al primo chakra. E' un corpo molto importante per la realizzazione della guarigione. E' su di esso che, oltre al corpo fisico, agiscono gli oli Equilibrium dell'Aura Soma e le Pomanders.

Il Corpo Eterico

Subito dopo il campo elettromagnetico, verso l'esterno troviamo il corpo eterico. Questo corpo è connesso al secondo chakra e si trova a circa venti centimetri dal corpo fisico. La sua consistenza è molto più raffinata del campo elettromagnetico e la sua dimensione è più stabile. I cambiamenti in questo corpo avvengono più lentamente. E' qui che sono registrate le memorie delle vite passate e tutti i traumi e le ferite subite. Agisce come cassa di risonanza del corpo fisico. E' in questo corpo che le Pomanders dell'Aura Soma sono particolarmente attive.

Il Corpo Astrale

Questo corpo si trova a circa trenta centimetri dal corpo fisico. E' relazionato al terzo chakra. E' il corpo che più riceve nutrimento dal sole. Tramite questo corpo ci si può espandere enormemente. Anche in questo corpo sono registrate tutte le memorie delle vite passate, specialmente quelle connesse agli stati di supercoscienza realizzati in quei tempi. E' tramite questo corpo che possiamo fare i viaggi astrali, durante il sonno o nel corso di una meditazione. Qui sono particolarmente efficaci le Quintessenze dei Maestri perché possono risvegliare le nostre aspirazioni spirituali più elevate, che hanno accompagnato le nostre esistenze, arricchendole dall'inizio dei tempi.

La Vera Aura

Oltre la comune aura, nell'Aura Soma viene presa in considerazione anche quella che Vicky Wall chiamava la ?Vera Aura?. Vicky diceva che è situata circa due centimetri sopra l'ombelico e circa due centimetri all'interno; brilla con uno o due colori ed è ? ..come una stella al centro del proprio essere?. Si percepisce come un dischetto o sfera luminosa che circonda la prima cellula: in questa monade è contenuta l'eterna essenza dell'anima, che viaggia di vita in vita, da corpo a corpo, in una spirale di evoluzione che le nostre esistenze devono percorrere.

Le tre Stelle

L'anatomia sottile dell'Aura Soma include anche le chiamate tre Stelle: la Stella dell'Anima, situata nell'ottavo chakra, è la nostra coscienza che ci permette di attivare la Stella dell'Incarnazione (ovvero tutti gli esseri che siamo stati nel passato e tutti quelli che saremo nel futuro), quest'ultima situata nel chakra del plesso solare. Ed infine la Stella della Terra, situata sotto i piedi ( nelle radici del chakra di base), è il nostro destino sulla terra per questa incarnazione.      continua a leggere ..


separator separator